IL DOLORE PIU’ GRANDE.

Il Dolore più grande è fare del male ad una persona che ami.
Il Dolore più grande è permettere ad una persona che ami di farti del male.
Il Dolore più grande è non avere la forza (o l’opportunità) di chiedere scusa, quando si sa di avere sbagliato.
Il Dolore più grande è non capirsi e non riuscire a comunicare.
Il Dolore più grande è quando non sorride.
Il Dolore più grande è lasciarsi vivere senza vivere davvero.
Il Dolore più grande è essere traditi e tradire.
Il Dolore più grande sono le lacrime che cadono silenziose.
Il Dolore più grande è il tempo che non torna.
Il Dolore più grande è essere obbligati a scegliere. Scegliere e rinunciare.
Il Dolore più grande è accettare che bisogna crescere. Per forza.
Il Dolore più grande sono i baci negati, le cose non dette, i rancori celati, la rabbia ingoiata.
Il Dolore più grande è l’attesa di uno “scusa” che non arriverà.
Il Dolore più grande è il cercarsi di due sguardi che non si trovano.
Il Dolore più grande è un anello rinchiuso in una scatola.
Il Dolore più grande è un lieto fine che non sei riuscito a scrivere.
Il Dolore più grande è perdere la fiducia nell’altro, il rispetto e la stima per se stessi.
Il Dolore più grande è non riuscire a dimenticare e, nello stesso tempo, il voler ricordare-custodire tutto.
Il Dolore più grande è non sentirsi all’altezza.
Il Dolore più grande è dire il contrario di quello che si pensa.
Il Dolore più grande è una canzone che non riesci più ad ascoltare.
Il Dolore più grande è non trovare una via d’uscita.
Il Dolore più grande è non crederci più.
Il Dolore più grande è non avere il coraggio… Il coraggio e basta.
Il Dolore più grande è un sorriso forzato, una parola soffocata, una carezza attesa invano, una telefonata che non arriva.
Il Dolore più grande è un addio.
Il Dolore più grande è la perdita. E l’attesa.
Il Dolore più grande è… il Dolore più grande.

Ed è unico. E quando lo si vive sembra sempre il più grande fra tutti. Ma poi passa.
E il Dolore più grande diventa un dolore fra tanti, una parte di te. E – se non ci fosse – non saresti tu. Con tutte le tue gioie e i tuoi dolori.
E se non ci fosse, anche la gioia non avrebbe lo stesso sapore e “il senso delle cose non si ricoprirebbe di senso”.

Il Dolore più grande, a volte, assomiglia alla gioia.
La gioia di avere la forza di affrontare ogni piccolo-grande Dolore.

(Letizia Cherubino)


Bookmark and Share


Lascia un Commento