Mi pre-occupo di Te.

Mi capita di preoccuparmi delle cose che non dici.
Delle cose che scrivi e poi cancelli. Dei puntini di sospensione che sono silenzi, respiri, sospiri, attesa di parole non dette.
Mi preoccupo di te che sei presenza-assenza.
Mi preoccupo in silenzio. Senza ansie. Attenta ma non pressante.
Più che pre-occuparmi… Mi occupo di te.
Con gesti che non vedi.
Parole che non ascolti.
Carezze che non senti.
Eppure… Ne sono certa…
L’eco di ogni mio gesto o respiro arriva a te.
Con un raggio di sole.
O in un soffio di vento.
E’ quando sorridi (e non sai perché) che io ci sono.
Arrivo a te per strade oscure che ti regalano sorrisi.

(Letizia Cherubino)


Bookmark and Share


Lascia un Commento